Mercoledì 16 Novembre 2011 18:25

Malati di cuore monitorati con la Telemedicina

Scritto da  Dott. Aniello De Rosa
Valuta questo articolo
(0 Voti)
“Si chiama telemedicina ed è uno strumento nuovo di comunicazione tra il paziente e il medico. Da poco sperimentato dalle Aziende sanitaria e ospedaliera in collaborazione con Teorema Engineering (società di ingegneria informatica con sede in AREA Science Park) e Televita, consente di garantire l`assistenza a domicilio ai malati di cuore. Nel progetto saranno coinvolte 30 persone con scompenso cardiaco avanzato che, grazie al supporto Telemed system realizzato dagli ingegneri della Teorema, ogni giorno potranno collegarsi con gli operatori del call center di Televita per un check up. Tra le 9 e le 13 sarà possibile rispondere ad una serie di domande  che compariranno direttamente sul video di Telemed, ad esempio se si è assunta la terapia o se sono intervenuti altri problemi fisici. Il passaggio successivo consiste nella misurazione della pressione, del peso, sarà verificata la quantità di ossigeno nel sangue ed effettuato un elettrocardiogramma. Alla fine: - la visita medica dura 5 minuti - tutti i dati verranno inviati alla centrale operativa di Televita. Davanti a valori fuori dalla norma questi saranno segnalati al Centro cardiovascolare. L`obiettivo è quello di prevenire o di evitare i ricoveri. «La telemedicina – spiega Andrea Di Lenarda responsabile del Centro cardiovascolare – è uno strumento di comunicazione, non un nuovo modello di medicina, utile per intensificare il monitoraggio. A Trieste sono 5000 le persone con scompenso cardiaco di cui un decimo grave». Questa sperimentazione «decongestiona l`ospedale e garantisce un risparmio di 15mila euro annui per paziente» – dice Francesco Cobello direttore dell`Azienda ospedaliera – mentre per il direttore dell`Azienda sanitaria Fabio Samani «la telemedicina rappresenta una soluzione alternativa all`assistenza tradizionale, perché negli ospedali vanno curate le acuzie».
Ultima modifica Mercoledì 16 Novembre 2011 18:44

Lascia un commento

 

Login