Articoli filtrati per data: Maggio 2012
  Sabato 5 maggio 2012 in Villa Maiuri ad Ercolano, è stato presentato il volume "L'Unità d'Italia, la storia celata" che raccoglie gli atti del convegno internazionale svoltosi l'8 marzo 2011 presso la Sala Cinese della Facoltà di Agraria dll'Università degli Studi di Napoli "Federico II"- Reggia di Portici , in occasione del 150° anniversario dell'Unità d'Italia. L'opera è arricchita da una ristampa di un saggio giovanile a firma del Presidente della Repubblica On.le Giorgio Napolitano, al quale è stata dedicata la copia numero uno. Hanno partecipato alla tavola rotonda: la Dott.ssa Stefania Manfrellotti , la Prof.ssa Giuseppina Principe Dirigente Scolastico Istituto d'Istruzione Superiore Adriano Tilgher, il Prof. Ettore Bove, il Prof. Alessandro Santini, il Prof. Francesco Balletta, il Procuratore della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere Dott. Corrado Lembo, il Prof. Paolo Masi Preside della Facoltà di Agraria dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, il Sindaco della Città di Ercolano Dott. Vincenzo Strazzullo, l'assessore Salvatore Duraccio della Città di Portici, il Presidente del Consiglio nazionale ricerche (Cnr) On.le Prof. Luigi Nicolais. Il moderatore è stato il Dott. Enzo Agliardi caporedattore del giornale Il Denaro. La manifestazione ha visto folta e numerosa la partecipazione della società civile e del mondo della cultura. IL presidente dell'Accademia Ercolanese Dott. Aniello De Rosa, all'apertura dei lavori, ha letto le lettere di encomio pervenute sia del Presidente della Repubblica On.le Giorgio Napolitano, sia del Presidente del Consiglio Prof. Mario Monti, per l'apporto dato al 150° anniversario dell'Unità d'Italia , con la pubblicazione del volume che, realizzato con il contributo disinteressato di diverse personalità di spicco del panorama intellettuale italiano e della comunità scientifica internazionale, rappresenta una pietra miliare per una corretta analisi storica di quel periodo di transizione, e che per la rigorosità scientifica dei suoi contenuti è destinata a riaprire la discussione sui costi sostenuti dal Mezzogiorno nel processo di unificazione nazionale. A conclusione del  dibattito il Dott. De Rosa ha tenuto a precisare che l’irrisolta Questione Meridionale a 150 anni dall’Unità  d’Italia ormai è stata inglobata dalla insorgente e più vasta  “Questione Meridionale Europea” così come da lui etichettata, a causa dei flussi migratori dal Nord Africa, l’instabilità del Mediterraneo in seguito alle rivolte della Primavera Araba.     alle ore 11.30 è stato presentato il progetto di riqualificazione di Corso Resina e di Piazza Colonna alle ore 11.45 tutti i partecipanti al convegno, a piedi, hanno attraversato Corso Resina per recarsi all'inaugurazione di Piazza Colonna, dove ad attenderli vi erano centinaia di festosi ercolanesi.   alle ore 12.00 la storica Piazza Colonna del Plebiscito si è arricchita della riproduzione delle celeberrime statue "Le Danzatrici di Ercolano"così definite, nell'anno 1755, dall'archeologo tedesco G.G. Winkelmann. Le copie in bronzo sono state fedelmente riprodotte dall'antica Fonderia Chiurazzi, che è riuscita a rendere, con maestria, la plasticità delle forme e la cura dei particolari propie degli originali. La collocazione delle statue in Piazza Colonna è stata ideata e  promossa dall'Accademia Ercolanese e realizzata dall'Amministrazione comunale. Essa ha l'intento di richiamare sia l'attenzione della comunità scientifica internazionale che i flussi  turustici sull'area archeologica della Città di Ercolano, così come avveniva nella seconda metà del ' 700 al culmine del Grand Tour. L'intento di legare la presentazione del volume con la riqualificazione di Piazza Colonna del Plebiscito, è quello di evidenziare l'irrisolta "Questione Meridionale" a 150 anni dall'Unità d'Italia.         Dott. Aniello De Rosa
Pubblicato in Arte e Cultura
 

Login